AL SUD SGRAVI AL 100% PER L’ASSUNZIONE DEI GIOVANI

Via libera alla manovra per il 2018 che contiene sgravi per l’assunzione dei giovani e l’atteso stop all’aumento dell’Iva. Nessuna manovra “lacrime e sangue”, ha commentato il premier Paolo Gentiloni, ma un provvedimento “snello e utile”. Una legge che “œcertifica il punto di svolta della nostra economia”, ha rincarato il ministro Pier Carlo Padoan, che “rafforza la crescita e consolida i conti”. Tra le novità  in arrivo, anche il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici e l’assunzione di oltre 1.500 ricercatori per l’università . Nessun intervento specifico, invece, sul superticket da 10 euro. Il tema potrebbe essere affrontato nel corso dell’iter parlamentare.

Il governo ha deciso di approvare il disegno di legge anticipando i tempi dell’invio al Parlamento (20 ottobre) perché è¨ scaduto ieri (ma cadendo di domenica è¨ slittato al lunedì) il termine per la trasmissione a Bruxelles del Draft budgetary plan, il documento che sintetizza gli interventi di politica economica che si intendono attuare l’anno successivo.

La manovra vale circa 20 miliardi, una parte delle coperture è garantita da alcuni interventi contenuti nel decreto fiscale approvato venerdì scorso, gli altri fondi arriveranno da nuove misure. Il 40% delle coperture, ha spiegato Padoan, arriveranno da tagli alla spesa e il resto da aumento di entrate, ma, ha garantito il titolare di via Venti Settembre, “non è un aumento di tasse ma un efficientamento della riscossione”. Tra cui rientra la norma sull’obbligo di fatturazione elettronica ai privati.

Secondo la cornice illustrata finora, dei 15,7 miliardi necessari per sterilizzare le clausole di salvaguardia sull’Iva, circa 10 miliardi arriveranno dalla maggiore flessibilità  sul deficit concordata con l’Europa (lo 0,6% del Pil, la differenza tra un indebitamento netto programmatico all’1,6% e un tendenziale all’1%). Il resto è atteso da nuove entrate per circa 5 miliardi (e tra queste viene conteggiato parte del gettito della nuova rottamazione delle cartelle contenuta nel dl fiscale e l’estensione dell’autofatturazione dell’Iva a tutte le società  controllate dalla P.A.) e da tagli alla spesa per circa 3,5 miliardi. Le risorse possono sembrare limitate” ha sottolineato Padoan “ ma siccome sono ben indirizzate la loro efficacia è maggiore e questo aiuterà  la crescita”.

Per quanto riguarda gli sgravi per le assunzioni dei giovani, Padoan ha confermato che in una prima fase riguarderanno gli under 35, mentre negli anni successivi l’età  per usufuire della misura si andrà  riducendo. Sulle privatizzazioni, invece, il ministro ha detto che non sono un “capitolo chiuso” senza dare nessuna indicazione sui tempi e le aziende interessate.

TUTTE LE MISURE

“ STOP AUMENTI IVA: 840 milioni di aumenti Iva sono già  coperti con il dl fiscale (che cancella anche la quasi totalità  dei rincari delle accise del 2019), poco meno dei 15 miliardi restanti sono invece garantiti dallo spazio in deficit e delle altre coperture della manovra.

CONGELATI TRIBUTI LOCALI: Viene prorogato per il 2018 lo stop all’aumento delle aliquote dei tributi e delle addizionali regionali e degli enti locali.

SGRAVI PER I GIOVANI: Per le assunzioni stabili arriva lo sconto del 50% dei contributi per tre anni. Solo nel 2018 la soglia dell’età  è¨ fissata entro i 35 anni. Lo sgravio è¨ portato al 100% per i giovani assunti al Sud. Vale anche per gli assunti a novembre e dicembre di quest’anno.

LOTTA ALLA POVERTÃ, DA REI A FAMIGLIE BISOGNOSE: per il nuovo reddito di inclusione il governo mette sul piatto 300 milioni in più nel 2018. Annunciate anche misure per le famiglie

TORNA ECOBONUS, SISMABONUS ANCHE PER CASE POPOLARI: I due incentivi hanno funzionato e il governo ha deciso di riproporli, in versione ritoccata.

ARRIVA BONUS GIARDINI: vengono introdotte detrazioni del 36% per la cura del verde privato: terrazzi e giardini, anche condominiali. L’agevolazione riguarda aree scoperte di pertinenza delle unità  immobiliari private di qualsiasi genere anche mediante impianti di irrigazione nonchè a lavori di recupero del verde di giardini di interesse storico.

RINNOVATA LA CEDOLARE SECCA SUGLI AFFITTI: la cedolare al 10% introdotta a partire dal 2014 è in scadenza il 31 dicembre e viene prorogata.

PACCHETTO IMPRESE: Sono confermati superammortamenti, anche se leggermente più bassi, al 130%, estesi anche a parchi veicoli pubblici e privati, e l’iperammortamento al 250%. In arrivo anche il nuovo credito d’imposta al 50% per la formazione 4.0.

SUD: Oltre allo sgravio al 100% per le assunzioni, viene previsto l’incremento della dotazione del Fondo Sviluppo e Coesione, il rafforzamento della dotazione finanziaria del Credito d’imposta investimenti al Sud, l’istituzione di un Fondo di investimenti destinato alla crescita dimensionale delle Pmi.

ASSUNTI 1.500 RICERCATORI, PRESIDI COME DIRIGENTI P.A: le assunzioni in Università  ed enti di ricerca sono “nuova linfa”, ha spiegato Pier Carlo Padoan. Viene avviata l’armonizzazione delle retribuzioni dei dirigenti scolastici agli altri manager della p.a. Confermato anche l’impegno sugli scatti di anzianità  dei docenti universitari.

 CONTRATTO STATALI, PIU’ SOLDI PER PRESIDI E PROF: L’aumento da 85 euro in busta paga per i dipendenti pubblici vale circa 1,7 miliardi. A crescere saranno anche gli stipendi dei presidi, che verranno gradualmente equiparati ai dirigenti pubblici, e quelli dei professori universitari con la garanzia degli scatti di anzianità

SPINTA A INVESTIMENTI PUBBLICI: Per gli investimenti delle amministrazioni centrali e locali sono in arrivo 300 milioni nel 2018, 1,3 miliardi nel 2019 e 1,9 miliardi nel 2020. Più spazio di spesa viene garantito ai Comuni e nuova spinta arriva anche alla riqualificazione delle periferie.

“ PENSIONI, SOLO RITOCCHI AD APE SOCIAL: per favorire le donne, arriva uno sconto sull’Ape social di 6 mesi per figlio, per un massimo di 2 anni. Incentivi all’ anticipo arrivano anche per i contratti a termine. E’ stabilizzata e semplificata la Rendita integrativa temporanea anticipata (Rita).     “ PACCHETTO SPORT: Arriva norma per tesserare giovani immigrati senza permesso ma con almeno 4 mesi di scuola. Salva la scuola di basket di Castelvolturno Tam Tam. Norme anche per la maternità  delle atlete. C’è¨ uno sport Bonus per chi investe nella ristrutturazione di impianti.

BONUS 18ENNI, SCONTI AUTOBUS: Il bonus cultura da 500 euro viene rinnovato, con un costo di 290 milioni. In forse le detrazioni per gli abbonamenti ai mezzi pubblici.

“ PARTE ASTA 5G, BASE D’ASTA 2,5 MLD: la gara riguarderà  un ampio pacchetto di frequenze, sia quelle già  disponibili dal 2018 (3.6-3.8 Ghz e 26.5-27.5 Ghz) che quelle pronte nel 2022 (la banda 700).

 E-FATTURA PER PRIVATI, WEB TAX IN PARLAMENTO: La fatturazione elettronica dovrebbe diventare obbligatoria per le imprese solo nel 2019. La web tax dovrebbe essere aggiunta in Parlamento. Stesso dicasi per i correttivi allo spesometro e per gli incentivi all’utilizzo del Pos.

 LE NOVITA DEL DECRETO FISCALE: Viene introdotta la norma antiscorrerie con tre soglie: superato il 10, 20 e 25 per cento l’acquirente dovrà  dichiarare le sue intenzioni. Il rafforzamento del Golden power prevede oltre all’estensione a nuovi settori sensibili anche una sanzione per la mancata notifica di un’operazione fino al doppio del valore dell’operazione e comunque non inferiore all’1% del fatturato realizzato dalle imprese coinvolte. La rottamazione bis porterà  complessivamente nelle casse dello Stato 1 miliardo, mentre l’extragettito derivante dalla prima edizione della definizione agevolata servirà  per coprire il buco della voluntary disclosure. Un altro miliardo arriverà  da nuovi tagli ai ministeri e 800 milioni in due anni saranno garantiti dalla proroga della concessione del Gratta e Vinci.