Piano di sviluppo strategico turistico del metapontino

Le Amministrazioni Comunali di Nova Siri, Rotondella, Policoro, Scanzano Jonico, Pisticci e Bernalda, aderenti al brand “Costa del Metapontino”, hanno adottato il documento di indirizzo “Piano di Sviluppo Strategico Turistico del Metapontino” che individua le linee guida per uno sviluppo condiviso del settore turistico nei Comuni della Costa jonica. L’obiettivo principale delle Amministrazioni – si legge nella nota a firma dei sindaci della costa del metapontino diffusa dal Comune di Pisticci –  è quello di perseguire una politica del turismo omogenea, per rendere il territorio più competitivo, attrattivo e sostenibile e rispondere prontamente ai rapidi cambiamenti del mercato turistico: Con questo Piano di indirizzo le nostre Amministrazioni fanno un passo in avanti importante verso uno sviluppo condiviso e integrato della competitività  turistica dei territori – spiegano gli enti aderenti – Il Piano favorisce, organizza e promuove un sistema di ospitalità  diffusa attraverso il recupero del patrimonio immobiliare pubblico e privato e un’integrazione dei servizi turistici del territorio, incentivando la nascita di nuova imprenditorialità  in forma cooperativa. Tra gli altri obiettivi del Piano vi è¨ il recupero dei borghi e centri storici attraverso una riorganizzazione ed efficientamento dei servizi e l’idea di diffondere tra cittadini e imprenditori una maggiore consapevolezza circa l’importanza di uno sviluppo condiviso delle nostre comunità , a partire proprio dal turismo che costituisce un trampolino di lancio fondamentale per i nostri territori. Il Metapontino, infatti, rappresenta un punto nevralgico per la crescita del turismo lucano, con il 56% delle presenze totali in Basilicata e il 52% dei posti letto disponibili in Regione. Il turismo lucano vale circa il 6% del PIL, contro il 10% della media nazionale, per cui riteniamo che i punti focali del nostro percorso condiviso debbano riguardare la destagionalizzazione del turismo, una crescente visibilità  e valorizzazione del patrimonio naturalistico ed ambientale e una migliore accessibilità  dei nostri territori anche attraverso un potenziamento delle infrastrutture..

Prosegue, dunque, il cammino condiviso dei Comuni della Costa jonica, uniti dall’  intento di affermare e far conoscere nel mercato turistico nazionale e internazionale le bellezze dei propri territori, in parallelo rispetto al percorso di valorizzazione di Matera Capitale della Cultura 2019.

 

 

Fonte : www.basilicatanet.it